DJ GRUFF

Turntablist, DJ, beatmaker, rapper e produttore

I MIGLIORI PENSIERI per Emergency
  • DJ Gruff scratch

DJ GRUFF

Turntablist, DJ, beatmaker, rapper e produttore

INSIEME PER EMERGENCY

RACCOLTA FONDI a sostegno di EMERGENCY IN FAVORE DI CHI OPERA CONTRO IL CORONA VIRUS

I miglior pensieri - DJ Gruff per Emergency

Dj Gruff bio

Sandro Orrù, artisticamente noto come DJ GruffGruffetti o Lowdy N.C.N. (8 gennaio 1968), è un disc jockey italiano conosciuto per la sua originalità nell’interpretare le tecniche dello scratch e del rap, dal 1982, DJ Gruff si esprime nella cultura Hip hop, in Italia, come turntablist, DJ, beatmaker, rapper e produttore.

DJ Gruff ha fatto parte di diversi gruppi/collettivi/crew come i The place to be (Next One, Carrie D, Igor, Nando- Boogie e Mr Hyde) i Casino Royale (Alioscia Bisceglia, Giuliano PalmaMichele PauliFerdinando Masi etc) i Radical Stuff (DJ SkizoSoul BoySeanTop Cat e Kaos One) gli Isola Posse All Stars ed è tra i fondatori dei Sangue Misto (DJ Gruff, Neffa e Deda) con cui ha realizzato l’album SxM, universalmente riconosciuto come pietra miliare dell’Hip hop italiano. DJ Gruff vanta una produzione musicale ricchissima che vede collaborazioni con musicisti, mc’s, breakers, street artists di tutto il mondo. Dal 1996, collabora con Alien Army, il collettivo che rappresenta l’unione dei più grandi talenti italiani sul giradischi.

DJ Gruff, nato a Roma l’8/1/1968 ma con sangue sardo nelle vene, muove i suoi primi dischi nel 1982. Fanatico di mix, su più di due giradischi, si ritrova subito con lo scratch tra le cose da fare. Un anno dopo, scopre il mondo dell’ Hip hop e il breaking diventa per lui un’ossessione. Nel 1984, il suo rap improvvisato e irriverente – esclusivamente in lingua e dialetti italiani – inizia a farsi largo, messo in moto dai breakers che frequenta. Da lì a poco, le prime serate in qualche locale torinese lo portano ad inventarsi un modo originale di proporre musica: una serie infinita di mixtapes e allenamenti estremi di scratch su un mixer costruito per farci altro. Gli interruttori modificati -squagliati sul fuoco- i cursori lunghissimi -poco scorrevoli- e le puntine non adatte, non sono riuscite a fermare la sua convinzione di voler imparare a suonare quel tipo di sogno che, con il tempo, sarebbe diventato lo strumento più venduto nel mondo. Nel 1986 inizia a frequentare l’ Hip hop milanese e, in pochissimo tempo, il suo tocco originale sui dischi si fa conoscere e lo fa entrare nei Casino Royale (con Alioscia Bisceglia, Giuliano PalmaMichele PauliFerdinando Masi etc) e nei Radical Stuff (con DJ SkizoSoul BoySeanTop Cat e Kaos One). In quegli anni colleziona un numero spropositato di jam. Una notte Ringo, il DJ di un noto locale milanese, gli chiede di mettere musica ad una festa organizzata per gli insuperabili The J.B.’s (James Brown band) da quel momento, per lui, tutto cambia: fare il DJ diventa la sua ragione di vita. Nei primi anni Novanta, DJ Gruff, si sposta a Bologna per una collaborazione con un gruppo crossover, raggarock; due anni dopo, da quel gruppo sarebbero nati i Sangue Misto (DJ Gruff, Neffa e Deda). Il loro album in studio, SxM, uscito nel 1994 per l’etichetta Century Vox, è considerato una pietra miliare dell’Hip hop italiano. In seguito, i tre artisti si sono dedicati a progetti solisti e separati. Nel 1995 Gruff si sposta in Puglia, dove rimane tre anni, per studiare i ritmi antichi del Salento.Nel 2001 si trasferisce in Giappone dove studia, maniacalmente, le tecniche del giradischi. Un arricchimento che lo porta a produrre l’eccentrico album frikkettonism, registrato mixato e stampato a Tokyo. Dai primi anni ‘80 ad ora, il suo rap  si è sviluppato dentro i suoi dischi fino a perdersi nella scomposizione sillabicoragionamentale (tecnica che caratterizza il suo stile inconfondibile). Nel 2014, l’incontro con il più grande trombonista contemporaneo, Gianluca Petrella, da origine ad una collaborazione prolifica che esplora una visione sperimentale dove rap, Hip hop, scratch e Jazz si incontrano in un sodalizio artistico incredibilmente intenso e libero da preconcetti. Nel 2019 esce l’album “August11th” di DJ Gruff & RayZa prodotto con Gianluca Petrella feat. Reggie Reg dei Crash Crew, Grandmaster Caz, Grand Wizzard Theodore, Sadat X, Ekspo, Kemar Williams, Ramtzu, Uomodisu, Antonio Tarantino, Diego Martino, Allien Army e 2ph13b. L’album “August 11th” è un omaggio alla cultura hip-hop, nata nel Bronx il giorno 11 Agosto, 1973 quando Kool Herc organizza al 1520 di Sedgwick Avenue (Bronx, New York)  quella che viene cosiderata la prima festa Hip hop della storia. Ogni traccia del disco, vede le rime di RayZa accompagnate dalla musica composta da Sandro Orrù aka Dj Gruff e Gianluca Petrella che con giradischi, synth e trombone hanno creato la loro personale interpretazione di quel movimento attivato da pionieri leggendari tra i quali Reggie Reg dei Crash Crew, Grandmaster CazGrand Wizzard Theodore che, non a caso, con il mostro sacro Sadat X, sono anche ospiti dell’album.

Nel 2020 usciranno gli album:

“Lcdb” di DJ Gruff & Antonio Tarantino feat. Gianluca Petrella, Diego Martino e Roberto Chiga.

“Passi” di DJ Gruff & Gianluca Petrella feat. Petra Magoni, Antonio Tarantino, Diego Martino e Roberto Chiga.

Intervista DJ Gruff - Rumore Giugno 2020

Iscriviti alla Newsletter

Booking

Questo modulo di contatto è disattivato perché l’utente ha rifiutato di accettare il servizio Google reCaptcha, necessario per convalidare i messaggi inviati dal modulo.

Contatti

Questo modulo di contatto è disattivato perché l’utente ha rifiutato di accettare il servizio Google reCaptcha, necessario per convalidare i messaggi inviati dal modulo.